+spazio2015 giugno

11258200_1669461726599002_3656352639711921580_o

A.A.A. Affittasi negozi temporaneamente occupati dall’arte

+SPAZIO2015 è un progetto curato dall’ associazione culturale Cartavetrata che vuole portare l’arte nei negozi chiusi di San Martino di Lupari e della zona. Siamo convinti che il progetto ‘+Spazio 2015’ possa contribuire non solo ad avvicinare le persone all’ arte contemporanea, ma anche a rendere più bello il centro storico che in questo modo sarà anche più appetibile per nuove attività commerciali, con un ritorno quindi non solo culturale, ma anche economico per la zona commerciale, creando “un museo per strada”.

Domenica 28 giugno più di centoventi persone si sono unite a San Martino di Lupari in un corteo decisamente insolito: nessuna manifestazione sportiva o processione religiosa, ma una passeggiata alla scoperta di negozi sfitti o chiusi che sono stati temporaneamente occupati da opere d’arte contemporanea. E allora le foto di Marghera e della ex-Zanussi di Conegliano di Giuseppe Dall’Arche, le sculture musive di Paola Scibilia, i quadri onirici di Michele Costi e le tele  intarsiate con vari materiali di Giani Sartor hanno preso posto nelle vetrine di un’ex-gastronomia, di due ex- negozi di abbigliamento e di quella che fu un’oggettistica. Negozi che la congiuntura economica ha fatto chiudere e che ora l’associazione culturale Cartavetrata tenta di rivitalizzare attraverso il progetto +spazio2015. In altre parole si tratta di esposizioni artistiche in spazi chiusi o abbandonati che cercano di sensibilizzare la popolazione verso l’arte creando “un museo per strada” e ridare una possibilità commerciale a questi luoghi e al centro storico.

Il progetto, inaugurato nel marzo scorso con un’istallazione dell’artista Giordano Rizzardi, ha visto ieri l’inaugurazione di altri tre negozi. L’esito positivo del sodalizio che si è creato tra Cartavetrata e il proprietario del primo spazio ha stimolato, infatti, un clima di interesse da parte di altri proprietari di immobili. Il presidente di Cartavetrata, Mario Nardo, molto orgoglioso di questa iniziativa, dichiara che “con questa nuova fase di +spazio2015 vogliamo creare un percorso artistico che avvicini le persone all’arte e rilanci il centro storico. La reazione positiva del primo proprietario, contattato da diverse persone interessate a visionare il negozio e i commenti entusiasti dei cittadini affascinati dalle opere di Rizzardi, ci incoraggia a proseguire in questo tipo di iniziative anche in altri comuni”.

Il progetto +spazio2015, realizzato in collaborazione con la galleria d’arte Vision in Motion, spera quindi di continuare ad espandersi. Questi spazi ri-dati alla collettività con lo scopo di riscattare il centro storico si presentano dunque come un nuovo modello di riqualificazione urbana: l’arte e la cultura possono essere una risposta alla congiuntura economica negativa!

Le opere, che saranno esposte fino a settembre, creano un percorso nell’arte e rafforzano l’identità culturale di San Martino di Lupari ben rappresentata dal Museo d’arte contemporanea umbro apollonio, che ospita una delle più importanti collezioni europee di arte cinetia e programmata